Minecraft: Education Edition per insegnare a scuola?

Minecraft: Education Edition per insegnare a scuola?

Pubblicato il 2020-12-10 da Fabrizio

Microsoft e il MIUR, nel 2015, con l’estensione dell’accordo del Piano Nazionale della Scuola Digitale, hanno deciso di cooperare e integrare nel protocollo di intesa la versione Minecraft: Education Edition.  

Da almeno cinque anni, infatti, Minecraft è diventato uno strumento didattico per le scuole, dalla scuola primaria di primo grado a quella primaria di secondo grado. 

Principalmente, Minecraft, è utilizzato per sviluppare la creatività degli studenti, partendo da semplici costruzioni fino a creare complessi circuiti elettrici e mappe geografiche.
Minecraft Italia, sul proprio sito web, rende disponibili varie tipologie di lezioni, come quella per il coding ma anche versioni di didattica a distanza per quelle situazioni in cui non fosse possibile recarsi a scuola.

Imparare con il proprio videogioco preferito è sicuramente una tattica vincente, così accade che gli insegnanti vogliano formarsi per animare le ore di lezione attraverso questo strumento, così da rendere più interattive e variegate le lezioni. 

La licenza di Minecraft: Education Edition non è molto costosa, per 20 licenze il costo complessivo di un centinaio d’euro

Per il momento c’è fiducia in questo metodo di insegnamento, senza contare che c’erano già prima del 2015 almeno 7000 classi in oltre 40 Paesi che usavano Minecraft a scopo didattico.

Attualmente, la community Minecraft: Education Edition ha superato i 35 milioni di iscritti in 115 Paesi e, sui social, moltissime persone commentano positivamente questo strumento, ritenendolo eccellente per insegnare e sviluppare il senso critico degli studenti.


Articolo informativo su Minecraft: Education Edition [Minecraft.it]
Sito ufficiale di Minecraft: Education Edition